Compleanno del Laboratorio Polin

Il Laboratorio Polin oggi, 20 novembre 2020, compie due anni!

Il 20 novembre 2018 l’inaugurazione con il Magnifico Rettore Prof. Ajani nell’affollatissima aula Magna del Dipartimento di Matematica .

Per festeggiare la ricorrenza, la responsabile del Laboratorio, Prof.ssa Anna Capietto, ha chiesto ai membri del Laboratorio di scrivere qualche riga sulle motivazioni che li spingono a collaborare con il Laboratorio Polin.

Eccole.

Più che un luogo, il laboratorio Polin è un’idea che ci unisce. L’idea che la ricerca debba essere uno strumento per promuovere l’inclusività e l’uguaglianza, e con una grande volontà di trasformare quest’idea in realtà, pensando e mettendo in pratica nuovi strumenti per l’accessibilità. Per questo, fare parte del laboratorio Polin ed averlo visto nascere per me è un grande onore.
Grazie a tutti voi

Dragan Ahmetovic

Buon compleanno !
Il laboratorio Polin è una straordinaria dimostrazione di altruismo, di condivisione, di eccellenza al servizio di chi ha fame di conoscenza.
È il luogo giusto per chi vuole superare le ingiustificate barriere della non accessibilità, un luogo dove trovare competenza e umanità.
E quando parli con lo staff del laboratorio senti forte la sensazione di contare, di essere importante, che hai le stesse possibilità degli altri.
A me ha permesso di continuare a pensare in grande per il mio futuro professionale, mi ha dato quella possibilità in più che nessun altro mi ha dato.
Per me il Polin è importante, ma so per certo che lo potrà essere anche per altri non vedenti ambiziosi, appassionati e intraprendenti.
Sono orgoglioso e onorato di farne parte.
Grazie davvero a tutti per il lavoro e la passione che mettete in questo progetto.

Alessandro Albano

Far parte del Laboratorio Polin comporta un continuo arricchimento professionale ma soprattutto umano. Ho avuto la fortuna, grazie alla proposta di Anna, di collaborare con lei  fin da subito ai progetti sull’accessibilità della matematica. La nascita del Laboratorio è stato un punto di arrivo e un nuovo punto di partenza. Buon compleanno !

Tiziana Armano

Far parte del Laboratorio per me significa lavorare con passione ogni
giorno per trasformare in realtà il sogno che ho da quando ero
studente: rendere accessibile a tutti la ricerca scientifica attraverso la ricerca scientifica.
Grazie a tutti!

Cristian Bernareggi

Essere membri del Laboratorio significa, nel nostro piccolo, fare la differenze per rendere una delle cose più belle e più utili che ci siano, la scienza, accessibile a tutti, ma proprio tutti. E divertendosi un casino. Buon compleanno!

Massimo Borsero

Far parte del Polin rende vero il fatto che l’accessibilità non é solo una parola, ma è un gruppo di persone che tengono vivo questo tema creando piccoli mattoni, immaginando man mano e in modo sempre più chiaro la casa che ne uscirà.
Buon compleanno!! 

Mattia Ducci

Il Laboratorio incarna lo spirito e il piacere di lavorare insieme, con passione, per fare davvero qualcosa di concreto per gli altri e anche per noi stessi. Per me tutto il progetto è stato il punto di partenza di un’infinità di cose belle e grandi.

Nadir Murru

Anche se ormai faccio parte della crew solo formalmente, posso dire che aver fatto parte attivamente di quello che è poi diventato il Laboratorio Polin è per me fonte di orgoglio.
Ma l’ho capito solo in un secondo momento, quando una volta uscita dal mio ruolo attivo e a distanza di tempo, ho pensato a tutte le ore passate con Tiziana e Nadir a fare funzionare codici sconosciuti anche a noi che li
avevamo scritti, a Sandro che in un attimo ci illuminava con la soluzione al nostro problema e al contempo usava mille termini tecnici che nella mia testa fomentavano il caos, alla gentilezza di Ester e a te, che anche nei
momenti più in salita, con mille persone che remavano contro, ci hai portati tutti avanti, credendo in un progetto che neanche ancora esisteva.

Per me il pre-Laboratorio Polin è stato un momento di crescita personale in cui ho tentato di semplificare problemi della vita di altri, migliorando indirettamente anche la mia.

Alice Ruighi

Far parte del laboratorio significa contribuire a far si che ognuno possa diventare ciò che sceglie e non ciò che gli è capitato di essere. Per quanto mi riguarda, non c’è missione più bella. 

Luisa Testa